Archive | March 2010

CEO 2010

15:27:30 310 GUEORGIOU , Thierry 790330 H-EX15:01:30 311 Sacilotto , Lucia 210433 D-EX

tratto dalle liste di partenza del CEO 2010, con ordinamento degli iscritti a c@xxo di perro…

questo stile hispanico nei campionati SPRINT non convince molto,
due sole categorie, H e D, senza age classes…
tutti gli stranieri partono all’inizio della griglia a 30″ l’un l’altro
un macello

Tero supererà almeno 20 concorrenti durante la sua sprint?
chissà come potrà divertirsi

e tra i 20 ci sarò anch’io. come sarà vederlo passare in gara, col mio stesso percorso? 🙂

Advertisements

cool at rockstreet

Trail_prize

Media_httplh6ggphtcom_wekyy

Media_http1bpblogspot_geiqc

Media_httplh3ggphtcom_jdjcj

Media_httpwwwtrailoit_huczg

Media_httpwwwcusparma_ghdcl

Media_httplh3ggphtcom_jwwgj

pictures by (in ordine)
Laura Carluccio – Stefano Baccelli – ER Team – ER Team – trailo.it – Visio – Tomasz (scattata da un AOK)

 

it’s not fair

Banksy

proprio ora, che è diventato il mio idolo street-art
scopro che a Milano c'è la mostra su Banksy

solo per questa settimana

mentre io, dopo 60gg giorni a casa, non ci sarò
it's not fair

http://www.superstudiogroup.com/index.php?disp=news&n=328&h=1

Cottage Corner

ero rimasto incuriosito dal trailer di Fulham-Juve trasmesso su ITALIA1
…in diretta dal "Cottage Corner" di Londra

non avevo mai sentito quel termine, sapevo che il Fulham gioca a "Craven Cottage"

per quanto io sia esperto di calcio inglese, pensavo che un redattore di ITALIA1 non potesse fare un errore così grossolano
magari è un sinonimo, magari han cambiato stadio, magari il redattore è un pirla
il dubbio mi era rimasto

…oggi ho controllato
ebbene si Cottage Corner è il Social Network del Fulham, un sito web che prende spunto dal nome dallo stadio

quindi domani appuntamento allo stadio "Angolo di San Siro", per Inter-Palermo

ma vaff-corner!

BETWEEN Casorate e Roccastrada – PARTE EST

utilizzando come titolo una descrizione punti da TRAILO (che peraltro sarebbe vietata dalle linee guida IOF perchè non si può usare un TRA e una PARTE, chissà mai che qualche tracciatore TRAIL passa di qua, si fa un ripassino… sembra che le regole non sia ancora chiare a tutti, o meglio ognuno adotta le sue)
faccio il punto tra il primo TL e la prima CI

CASORATE
la carta ideale, desiderata da anni, pronta dal 2007 ma mai utilizzata, come una superstrada dell’era tangentopoli
vicina all’autostrada
bel terreno
ben cartografata
poca salita
ritrovo molto carino che permette partenza e arrivo vicinissimi
un bel percorso (M35 un po’ lungo, e forse un po’ facile nel finale)
bella stampa su pretex
ma una organizzazione ‘snella’ che non soddisfa noi ori-esteti:
 – troppi pochi punti posati
 – troppi accorpamenti di percorso (con conseguenze pesanti sulla griglia)
 – e soprattutto le povere WAK che si debbono sorbire 5.7km con tempi di gara tra 1 ora e venti e 1 ora e 50…

la mia gara un po noiosa:
-avevo dichiarato che avrei firmato per fare il tempo di Julia, e infatti l’ho fatto al secondo netto 50.52
-nessun errore nella parte tecnica e poi le gambe non hano più retto nella campestre finale
-parlando con gli altri mi è venuto il dubbio di essere messo bene a inizio gara (magari ero a podio, l’ho buttata lì)
e infatti guardando gli split, alla 10 ero terzo
proprio mentre Shutkovskiy (ma si mettiamoci anche la y) mi disturbava in gara chiedendomi dove era la 9
a me?
in gara?
il massimo che puoi strapparmi è uno SHHHH!
anzi due, perchè sei insistente
la prossima volta userò la tecnica Paco: “Si si vieni con me, ci sto proprio andando”

 

ROCCASTRADA
un sito IKP che mi stupisce più che mai, proponendo informazioni a iosa, e con incredibile puntualità
bravi
come al solito c’è grande attesa per iniziare la stagione, anche se il campo partenti è un po’ scarso

la notturna ormai sembra non interessare quasi nessuno
mentre la M35 sarà molto meno competitiva di quella a Casorate Sempione domenica scorsa (complice il fatto che non c’era la M40)

i miei obiettivi del w-e sono:
-se il tracciato sarà regolamentare vincere il TRAIL-O
finché non superiamo questo momento di crisi dei tracciatori italici, c’è solo un modo per andare avanti: voglio vincere sempre
 
-se le gambe reggono arrivare quinto in M35
CIPRIANI-HUELLER per il primo posto
VISIOLI-STEFANI-PEDROTTI-ZARFO-CAVARA per il podio
più indietro io e MANELLI e gli altri due che non conosco

io come al solito farò la mia gara regolare, saranno gli altri a decidere la mia posizione

Cranberries @ Forum 16 marzo 2010

2010_cranberries_forum

Dolores says: …ah los Italianos

basterebbe questo per commentare il concerto dei Cranb (detti anche Cramberries da qualche letterato della crusca italiano), 7 anni dopo, a 20 anni dalla nascita della band

…ah Dolores
quando voi anglofoni ci confondete con gli spagnoli, fate proprio una brutta figura…
manco foste americani, loro non possono capire che in Europa ci sono almeno 40 stati con altrettante lingue

ma voi…
irlandesi, stessa faccia stessa razza

eh si, perché ormai tutti noi sappiamo la differenza tra ‘inghilterra’ ‘scozia’ ‘gran bretagna’ ‘regno unito’ ‘irlanda’ ‘isole britanniche’
concetti che anche per voi spesso rimangono irrisolti
e poi ci appellate los italianos… mellon collie

Dolores si presenta con un imbarazzante tutu nero viola e sopra uno spolverino nero anni 80/90, balla come un’adolescente impacciata ad una festa delle superiori (o è un ballo irlandese?)
ci tiene a dire che le scarpe (agghiaccianti) le ha comprate oggi in centro
ecco IL luogo comune: Milano = Shopping

in realtà per comunicarcelo Dolores dice:
I go shopping today
(I go? quando, dopo il concerto?)
non so se è anafalbetismo di ritorno, una locuzione irlandese, o cerca di semplificare le frasi per la platea italiana, scimmiottando l’inglese di Alberto Sordi

e poi una sfilza di I love Milano, we love Italy, gracias e altre parole italo-irl-spagnole incomprensibili

durante il concerto la front-woman continua a snocciolare pensieri ora che è saggia e quasi quarantenne, parlando di figli, di maturità, che si stanno divertendo na cifra in questo tour, che questa è una canzone vecchia, e quest’altra è ancor più vecchia e la scrissi quando eravamo al liceo, mentre ora i miei figli stanno per andare a scuola, che veramente ci stiamo divertendo, vero ragazzi? (la band risponde a monosillabi, forse non ci credono neanche loro)
ma chissenefrega!!!!!!
ma canta!! abbiamo pagato (io last minute – half price, ma sempre pagato) per sentirti cantare!!!!! hai una bella voce e dei bei pezzi, canta!!

e invece no, spesso gira il microfono alla platea facendo cantare noi
ma canta tuuuuu! sono venuto a sentire cantare te, le ho cantate mille volte le tue canzoni con la mia voce stentata, voglio sentire teeeeee

il chitarrista (che in questo caso non ha nome, perchè in alcune band i suonatori hanno un nome – tipo Adam Clayton degli U2 – mentre in altre sono semplicemente il chitarrista dei Coldplay)
dicevo il chitarrista si presenta un po’ bolso, very low profile, un po’ stile max pezzali, frate francescano
con una barbona da pecoraio, ma quasi più pecoraio brianzolo che irlandese
gli altri (basso e batteria) invece sono stati avvisati che sono in tour e si presentano un po’ più ggiovani, ma anche credibili

c’è anche un tastierista che a volte fa seconde voci e chitarre
…c’è da dire che fare i suoni per i Cranberries non sembra una gran difficoltà
eppure il solito chitarrista mi stupisce con alcuni arpeggi piuttosto distorti dove nel disco la chitarra era più dolce

il pubblico è più giovane di quanto mi immaginavo, la serata piacevole
a volte mi chiedo, ma perchè l’avete fatto? c’era bisogno?
ma si c’era bisogno, sono degli entertainer e servono a far passare bei momenti
e i pezzi sono sempre bei pezzi
e mi arrivano brividi almeno su tre/quattro canzoni, quando le note di qualcosa di noto, molto noto, sentito e suonato mille volte, arrivano dentro
quei riff coì semplici e potenti
insomma massimo rispetto, manco brett (che concerto pacco!) il mese scorso mi aveva fatto uscire i brividi

la scenografia è sempre tra gli 80/90, appropriata, ma un po’ ingombrante, un po’ kitsch (mi sa che l’ha scelta Dolores)
mentre il palco è completamente vuoto, solo Dolores, chitarra e basso, e una mini pedaliera davanti a loro

è possibile acquistare in loco il CD del concerto (di QUESTO CONCERTO!!), che sarà pronto solo 15′ dopo la fine del concerto
grande idea
la tipetta che gira per cercare di vendere, mi dice che iniziano a masterizzarli prima dei bis,
e i bis non saranno su CD ma disponibili online per chi compra

Dolores non ha ancora acquisito padronanza con la chitarra e ancora guarda i tasti quando fa gli assoli, niente è cambiato
finito l’assolino di zombie tiro un sospiro di sollievo, ho sempre paura che lo sbagli

durante un lungo assolo a fine pezzo, Dolores esce di scena, sta fuori almeno due o tre minuti
e quando torna, con sorpresa me la ritrovo vestita uguale,
e cosa sei andata fuori a fare? a pippare? ma dai, tieni famigli
a riposarti? manco foste i Nirvana con chitarre spaccate…
boh
pure Morrissey si cambia due volte in un concerto, tu che sei una donzella…

quando toglie lo spolverino D mostra i suoi tatuaggi un po’ dark, un po’ sfigati,
invecchiando la fanno molto scaricatrice di porto lesbo con la pelle flaccida
per i bis invece si cambia, usa un copricapo stile video di zombie, e vestitino lungo abbinato
tra il verde e l’azzurro, molto leggero
così sta decisamente meglio

a proposito di Morrissey, quando entro al Forum stanno suonando un suo pezzo, cerco invano rebelot, incontro un amico di basket e poi subito inzia
totale 1h 25′ di concerto, un po’ pochino

e per finire: a proposito della domanda che da 10 anni perseguita me e rebelot: ma Dolores è gnocca?
per me il verdetto è ormai chiaro: intrombabile

ho comprato un biglietto del valore di 32 EUR più prevendita a 15 EUR, da una coppia che ne aveva uno in più
una volta avrei potuto fare di meglio
ma sembra che la gente preferisca buttare un biglietto che ha pagato 30 EUR piuttosto che regalarlo e far felice un altro essere umano
avevo provato a 10 EUR, ma 10 EUR è sotto il limite della morale comune,
piuttosto che venderlo a 10 EUR tutti preferivano buttarlo, o tenerlo per ricordo??!!??

con 15 EUR è andata bene sia alla domanda che all’offerta

penso che questa sera al FORUM (che era sold out) almeno un 100aio di biglietti siano rimasti ai bagarini e altrettanti nelle tasche degli spettatori, causa cambio di programma, amico che non viene, fidanzati che si lasciano

nell’era dei cellulari, con le prevendite a 3/5 EUR, quando tutti hanno fretta, e tutti hanno mille impegni
penso che ad ogni concerto al forum, con un po’ di savoir faire e di costanza, e di convinzione,
se si cerca un solo biglietto, si può entrare a metà prezzo
sempre

insomma, bella serata

best of the worst

una raccolta del meglio dell’ori-peggio delle scorse settimane:

– cosim-o che taglia in un terreno vietato e va a podio a Orgiano

– i tracciati ori-deliranti di susy al Campus di Parma… la morte del TRAIL-O

– le povere WAK costrette a più 1h 20′ di gara nella middle di Casorate Sempione

– il doppio annullamento di Venezia Notturna… con una carta così sotto casa (dono divino) dovrebbero organizzare una gara al mese e vivere di orienteering
(e magari sistemare un po’ la carta – ribadisco www.remmaps.it/dblog/articolo.asp?articolo=640 )

– due prove che negli States l’orienteering non è messo bene: [via okansas.blogspot.com … una sicurezza]

il bel video di Pete okansas.blogspot.com/2010/03/hd-headcam-video ci mostra una mappa non perfetta, di un parco niente di che, con un orientista che si ferma a leggere la carta quasi ad ogni punto, e arriva pure tra i primi in classifica

le proposte di nuovi loghi per US Orienteering okansas.blogspot.com/2010/03/surfing-usa
si belli, ma l’orienteering dov’è? un logo dovrebbe parlare più delle parole