Archive | April 2010

zen e punzonatura #1

prima puntata

http://www.ustream.tv/flash/video/6510777
http://www.ustream.tv/flash/video/6511251

Advertisements

noooon ci poooosso credere!

è incredibilie fare orienteering a Kristianstad… il club PAN-Kristianstad è pieno di celebrità

intanto non si pronuncia Kristianstad, ma qualcosa del tipo Krihanstad, con gran sorpresa

-arrivi all’hotel e il gestore sa benissimo che Jaroslav Kacmarcik è l’allenatore della nazionale italiana di Orienteering, e ci tiene ad aggiornarmi sui suoi viaggi

-arrivi al punto a tempo di sabato, e incroci Peo Bengtsson mentre fa un OPEN A, per fortuna capisce che non è il momento di chiedermi se la FISO mi ha contattato per fare le carte dei mondiali master; me lo chiederà più tardi. rimango sempre scettico quando va su questo argomento…

-fai colazione, e vedi nell’altra sala una tipa che sembra Annika Bjork, mentre parla con Owe, non mi va di disturbarli, e quindi non so se fosse proprio lei o allucinazioni mattutine

-ma soprattutto arrivi alla partenza e chi è lì a dare il via? nientepopodimeno che Per Forsberg, il famosissimo super-speaker svedese, forse il più famoso ori-speaker al mondo
e quindi inizio a ghignare, e inizio la gara ghignando, pensando alla macchietta di GiorgioGatti mentre prendeva in giro me e Renato all’Oringen scorsa su una possibile telecronaca del TRAILO

ed ecco Madella al punto a tempo… ..SILENZIO.. … si concentra … ..SILENZIO. … … A … … .SILENZIO.. … … attenzione ci ripensa …. B 

🙂

ci mancava solo incontrare Oriana e Zoltan al PIZZA-KEBAB…

 

25 aprile Pre-O Sondag

altra stupenda gara di TRAILO oggi nella pineta a nord di Ahus

un piattone veramente piattone, ma pieno di microforme da massimo 2 – 4 metri, piuttosto complicato
lo definirei KNOLL HELL
ho visto centinaia di cocuzzoli e collinette di tutte le forme

18 punti più due a tempo
126′ tempo limite

mi sono trovato benissimo, abbastanza difficile, ma tutto chiaro, nessun problema di tempo
gran divertimento

diciannovesimo
due errori, peccato

avevo capito anche quei due punti, purtroppo andava interpretato il tracciatore, e io non l’ho fatto
un gioco di pochi metri, per il tracciatore una era una zeta e l’altra no
-ma per me era impossibile per un tracciatore proporre una zeta sul primo (e lui l’ha fatto), (comunque colpa mia che non ho controllato la descrizione punto che diceva parte bassa, di un avvallamento formato da una curva di livello eq. 2m)
-e per me era palesemente zeta la seconda: la form line chiaramente diceva che il cocuzzolo finiva prima, spostando il centro dei cocuzzoli di qualche metro, e quindi lanterna posata malissimo (ma lui quando glielo spiegavo, sembrava parlassi turco)

in definitiva, buonissima esperienza in questo weekend svedese
a parte un paio di punti al giorno, altissima qualità dei tracciati
i miei risultati sono stati sotto le mie aspettative
ma analizzando come sono usciti gli errori, sono anch’io lì con i migliori
molto meglio della 3 gg di Salen del 2009, dove avevo sentito il gap con i 5 svedesi più forti

cartine arriveranno online mercoledi, quando mi riapproprio dello scanner lasciato in montagna per cartografare

24 aprile – Pre-O Eliteserien

bella gara oggi a 10 km nord di Kristianstad
sole e vento fresco

terreno diverso dalla notturna di ieri, qua ci sono montagne (vabbeh colline)
equidistanza 5m
carta al 5000 allargata da carta al 10000

tracciato demanding e divertente
sono stato in completo controllo dall’inizio alla fine
nessun problema di tempo
gran divertimento
pensavo di aver capito tutto
punti a tempo facili: mi è sembrato di metterci secoli, invece ho fatto un 12 + 4

ero certo che per vincere ci volesse un percorso netto con tempi sui 5 + 2

19 punti + 2 a tempo
126′ di tempo max

io 12esimo (su 39 – primo dei non svedesi), con 2 errori
primo degli scarsi, o ultimo dei forti

quattro concorrenti a punteggio pieno

i miei due errori:
– una distrazione su un punto, non ho controllato la profondità, shame on me
– il solito punto in cui il tracciatore non si accorge del problema e io si
  la giuria è andata a ricontrollare, non so ancora la loro decisione, per ora mi conforto col fatto che l’hanno valutata FALSA anche Stig, Lennhart, Michael Johanson, big names

in ogni caso brava la tracciatrice Inga Gunnarsson, che ha proposto un TRAIL-O difficile ma equo
la classifica infatti vede tutti i migliori nelle prime posizioni
annullando la lanterna famigerata sarei nono invece di 12esimo, cambia poco

ma alcune lanterne per me molto facili, sono state problematiche per molti big

mi dicono che il terreno è molto simile agli ETOC
benissimo così
domani proviamo a fare meglio